Nick:  Password:  Ricordami: Cookies non abilitati!    Ricorda Password  REGISTRATI
Home   
Cos'è il BDSM   
News   
Novità   

ConCorsetto   
Gallery   
Forum   
Taccuini   
Puntine   

L'Esperto   
Pervipedia   
Interviste   
Articoli   
Poesie   
Racconti   

Regioni   
Eventi&Feste   
Inserzioni   

Sondaggi   
Links   

Help e FAQ   


Stai subendo un abuso? Guida Rapida
di Gloria Brame
inserito da Abatenero - 02/06/2015 - Letto 989 volte.

Chi è Gloria Brame

Tradotto e pubblicato su Legami.org grazie all’espresso consenso dell’autrice, che ringraziamo. Link alla pagina originale in inglese: http://gloriabrame.com/are-you-being-abused-quickguide/

 

Conosco un bel numero di coppie e di coniugi nei guai. Una cosa che ho notato è che persino le più disfunzionali raramente entrano nella statistiche perché preferiscono tenere il loro tragico segreto ben nascosto. Non riferiscono gli abusi interpersonali agli enti preposti, non si iscrivono ad alcun programma, evitano persino di fare ricerche su Google per paura di quello che potrebbero scoprire su di sé.  Spesso è solo dopo aver parlato con un terapista ed aver dato voce alla loro verità nascosta che finalmente capiscono di essere, o di essere stati, coinvolti in una relazione abusiva.

Nella mia esperienza , le vittime non chiedono aiuto per le seguenti ragioni:

1.       L’abuso è la “normalità” per le vittime, perciò non ne riconoscono nemmeno i sintomi. Sono abituate a valutare le necessità del partner prima delle loro ed a rimproverare se stesse quando le cose vanno male

2.       Gli adulti si vergognano di ammettere di essere coinvolti in una relazione infelice o violenta. Gli uomini in particolare si sentono umiliati nell’ammettere di essere abusati perché pensano che questo li faccia apparire deboli.

3.       , La delusione, le difficoltà economiche e la solitudine del divorzio gli fanno preferire la miseria che conoscono  e li inducono a soffrire in silenzio.

Stai subendo un abuso?

Se rispondi di si a qualcuna delle domande seguenti, è il momento di mettersi a sedere e riflettere sulla tua vita e sui tuoi obiettivi personali. Nessuno può formulare una diagnosi via internet, ma comunque se rispondi di si a più di tre delle seguenti domande, per favore cerca aiuto, che sia attraverso la letteratura in materia, la terapia o qualche gruppo di supporto.

1.       Ti isola dagli amici e/o dalla famiglia criticandoli aspramente

2.       Ti fa sentire inadeguata/o, goffa/o, o stupida/o

3.       Ti fa del male pretendendo di essere la vera vittima

4.       Vuole avere il controllo del tuo denaro, dei tuoi vestiti della tua dieta

5.       Sottovaluta i tuoi sentimenti e si aspetta che tu dia priorità ai suoi

6.       Ti nega sesso ed affetto come punizione per la tua disobbedienza

7.       Manipola i tuoi sentimenti con la vergogna, le menzogne e le promesse a vuoto

8.       Ti paragona spesso sfavorevolemente rispetto ad altri

9.       Non ha riguardo per il tuo benessere ed ignora le tue lamentele

10.   Ti manda ai pazzi ogni volta che cerchi di fargli/le rispettare le sue promesse

Queste dieci caratteristiche sono comuni tra gli abusatori. Più spesso che no queste persone soffrono di disturbi della personalità, anche se non gli sono mai stati diagnosticati. Quelli che probabilmente sono i più pericolosi sono i narcisisti non riconosciuti.

Quando assisto persone profondamente coinvolte in una relazione con un narcisista, il consiglio che do è “apri bene gli occhi sulla tua reale situazione: il tuo partner non è tuo amico/a”. Tristemente, a meno che non sia il loro partner a voler cambiare, nulla potrà mai cambiare nella loro relazione. Nel frattempo, più a lungo rimangono in una relazione abusiva, più bassa diventa la loro autostima e più difficile diventa liberarsene. Finiscono per essere “riprogrammati” per l’abuso dal loro partner e lo accettano come normalità.

Regola generale: taglia la corda prima che puoi, e cerca l’aiuto di cui hai bisogno.  Non diventare un numero nelle statistiche dell’abuso domestico.



Link:

Embed HTML:


Tutti i diritti riservati - LEGAMI.ORG - Regolamento