Nick:  Password:  Ricordami: Cookies non abilitati!    Ricorda Password  REGISTRATI
Home   
BDSM   
News   
Novità   

ConCorsetto   
Gallery   
Forum   
Taccuini   
Puntine   

L'Esperto   
Pervipedia   
Interviste   
Articoli   
Poesie   
Racconti   

Regioni   
Eventi&Feste   
Inserzioni   

Sondaggi   
Links   

Help e FAQ   



Sensibilità capezzoli
Risponde: Medico
23/06/2012

Domanda
I capezzoli femminili sono più sensibili di quelli maschili o il grado di eccitazione e stimolazione è simile? I capezzoli mollettati quanto tempo possono sostenere il loro stringimento?

L'assuefazione determina un ispessimento del capezzolo e una maggiore sensibilità al tatto anche quando le mollette non ci sono? Questo come conseguenza di questa pratica in generale o solo su alcuni?

Risposta
I capezzoli femminili sono decisamente più sensibili a delicati di quelli maschili, che per ovvi motivi non hanno connessione con la ghiandola mammaria e non sono fatti in modo tale da consentire l'allattamento.
Il grado di eccitazione e stimolazione a cui rispondono dipende da persona a persona, non è dipendente solo dal sesso, ma da caratteristiche personali.
Il tempo di pinzatura o legatura non dovrebbe superare i 15 minuti.
La cute molto delicata da cui sono ricoperti può reagire a continue stimolazioni con un ispessimento, come qualunque altra parte del nostro corpo, anzi di più data la sua struttura, naturalmente questa risposta alle continue stimolazioni può essere più o meno evidente in base alle caratteristiche personali.
URL:    EMBED:



alimentazione forzata
Risponde: Medico
18/06/2012

Domanda
La mia Dom mi ha proposto se volevo provare a bere acqua forzatamente. Mi metterebbe un tubicino in gola e mi verserebbe il liquido. E' pericoloso? Se mai quanto si può bere?

Risposta
Il tubicino in gola? Spero che tu e la tua Domme stiate scherzando, lo sconsiglio vivamente, in quanto non sai mai se il tubicino vada realmente in esofago o per caso imbocchi o comunque faccia fluire il liquido verso la trachea e quindi il polmone, con il risultato di un possibile soffocamento (nel caso in esame si avrebbe un annegamento) o anche di una "polmonite ab ingestis" cioè da materiale ingerito. Non solo non lo ritengo un gioco sicuro ma a mio avviso è sicuramente molto pericoloso
URL:    EMBED:



Ghiaccio
Risponde: Medico
14/06/2012

Domanda
Inserire ghiaccio (cubetti o ghiaccioli) nella vagina o nell'ano può essere una pratica con controindicazioni?
Ed eventualmente, invece di "lasciarli dentro", possono essere usati per masturbare?
Grazie

Risposta
Non mi risulta che ci siano controindicazioni se non il possibile ridursi dell'eccitazione dovuto all'abbassamento di temperatura, se si dovesse usare per masturbare, fare attenzione al tempo, il ghiaccio poggiato direttamente sulla cute o sulle mucose può paradossalmente ustionare, quindi un cubetto lasciato lì a sciogliersi può non causare danno, ma tenere per lungo tempo il ghiaccio (sostituendo i cubetti quando si sciolgono,) può farlo. Quindi, anche in questo caso consiglio cautela.
URL:    EMBED:



Protezione senza usare il profilattico
Risponde: Medico
14/06/2012

Domanda
Salve, io vorrei avere un rapporto sicuro con la mia ragazza senza rinunciare alle sensazioni che si provano senza il profilattico. Per questo motivo vorrei sapere se c'è qualche soluzione al riguardo. Inoltre vorrei sapere se la pillola è sicura e non si va incontro a qualche rischio con il passare del tempo.

Risposta
Mi dispiace, non ci sono metodi alternativi al profilattico per ottenere una protezione dalle malattie sessualmente trasmesse.
La pillola, se assunta nel modo e nei tempi prescritti è sicura circa al 97%, come tutti i farmaci ha i suoi effetti collaterali ed i suoi rischi, alcuni propri del farmaco, altri dipendenti dalla persona che la assume, ad esempio la familiarità per il cancro al seno o per i tumori dell'utero, problemi di fegato, fumo di sigarette. Come capirai il discorso è piuttosto personale. Sarebbe meglio che lei ne parlasse direttamente con il suo ginecologo.
URL:    EMBED:



Ematomi sui seni
Risponde: Medico
14/06/2012

Domanda
Ho certamente una pelle delicata, ma di recente a seguito di ripetute "attenzioni" ai miei seni da parte del mio compagno di gioco, mi compaiono ematomi enormi, alcuni anche profondi.
Preciso che ciò accade senza che vi sia uso di oggetti, ma solo delle mani. Vorrei sapere se questo può causare danni particolari. Grazie :-)

Risposta
Il danno traumatico della mammella non causa patologie di tipo neoplastico, se questo è il tuo timore, in quanto queste ultime sono legate piuttosto agli ormoni sia endogeni (prodotti da te) che esogeni (assunti in vario modo, ma comunque prodotti all'esterno del tuo corpo), alle radiazioni ed alla dieta (obesità e consumo di alcoolici).
Però la compressione unica prolungata nel tempo in un punto determinato può causare una rara patologia chiamata "necrosi adiposa tramuatica" che consiste nella saponificazione del grasso contenuto nell'adipocita, a questa segue la liponecrosi e la formazone di un granuloma che può andare incontro a colliquazione cistica o alla formazione di un nodulo duro, che difficilmente si distingue da una formazione tumorale (la diagnosi è bioptica).
Per quanto riguarda la facilità con cui si formano gli ematomi forse i capillari sono molto delicati, ti consiglio di provare un prodotto a base di diosmina o simili.
URL:    EMBED:





Visualizzazione da 311 a 315 di 440 risposte.
Prima pagina Pagina precedente 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79  80  81  82  83  84  85  86  87  88  Pagina successiva  Ultima pagina






Tutti i diritti riservati - LEGAMI.ORG - Regolamento