Nick:  Password:  Ricordami: Cookies non abilitati!    Ricorda Password  REGISTRATI
Home   
Cos'è il BDSM   
News   
Novità   

ConCorsetto   
Gallery   
Forum   
Taccuini   
Puntine   

L'Esperto   
Pervipedia   
Interviste   
Articoli   
Poesie   
Racconti   

Regioni   
Eventi&Feste   
Inserzioni   

Sondaggi   
Links   

Help e FAQ   


Regole per Incontrare Sconosciuti
di Jack Rinella
inserito da Abatenero - 02/06/2015 - Letto 1349 volte.

Chi è Jack Rinella

Copyright  ©1999 by Jack Rinella. Questo materiale non può essere riprodotto in alcun modo. Tradotto e pubblicato su Legami.org grazie all’esplicito consenso dell’Autore. Link alla pagina originale: http://www.leatherviews.com/kinkyinfo/9918.htm

 

Se solo mettessimo in pratica le regole di buon senso che i nostri nonni dovrebbero averci insegnato prima di farci attraversare la strada da soli per la prima volta, non avrei avuto bisogno di scrivere questo articolo, ma il fatto triste è che o la nonna era morta o in un ospizio, o non la stavamo a sentire.

Solo perché si tratta di sesso non vuol dire che possiamo rinunciare alla razionalità o alle buone maniere, anche se ci sono una quantità di finti top e bottom poco scrupolosi, là fuori. Ad ogni modo, ecco quel che avreste dovuto imparare prima che vi permettessero di lasciare il giardino d’infanzia.

1 Voi siete alla pari sinchè non sottoscrivete un accordo. Non importa quanto slave volete essere, voi ed il vostro possibile partner siete uguali in ogni senso della parola. Lui o lei non hanno alcun controllo sulle vostre azioni sinchè non avrete preso la decisione razionale di cedere quel controllo. Se insistono, avete ogni diritto di dire “No”. Se pretendono di avere autorità su di voi, sia da top che da bottom, avete ogni diritto di non riconoscerla. Prima di un accordo, nessuno dei due è un top o un bottom. Top e bottom hanno a che fare col sesso, non con le negoziazioni.

2 Chiedete referenze. Dico sul serio. Dìte al vostro possibile partner che volete i nomi ed i numeri di telefono di persone che potrete contattare per verificare se valga la pena di giocare con lui/lei. Se uno sconosciuto non può fornire referenze, è troppo sconosciuto per poterci giocare.

3 Sano, Sicuro e Consensuale è un impegno reciproco. Una volta me ne tornai a casa da una sessione col polso sinistro addormentato, che restò addormentato per diversi giorni. In un momento di orgoglio maschile rinunciai a dire al Top che le manette che mi aveva messo stavano rallentando il flusso sanguigno. Potrei dire che il Top avrebbe dovuto controllare, ma io mi resi altrettanto colpevole per non averlo avvisato della situazione.
Se un partner cerca di fare sesso non protetto, per esempio, l’altro, per quanto schiavo sia, ha il diritto, persino la responsabilità, di rifiutarsi.

4 Avete il diritto di sapere alcune cose. State per passare del tempo con questa persona e, se le cose vanno bene, state per entrare in una relazione seria con lui/lei, anche se soltanto come amici. La quantità di informazioni necessarie è basato sul livello di negoziazione. All’inizio, avete bisogno di poche informazioni. Più tardi, quando si è prossimi ad un incontro dal vivo, è bene avere molte più informazioni. E prima di incontrarsi davvero, avere un mucchio di informazioni, ed intendo proprio un mucchio, è perfettamente ragionevole.
Quindi, all’inizio dovete conoscere il nome della persona ed il suo numero di telefono. Se si rifiutano di darvi questi dettagli, troncate il rapporto, o almeno chiarite bene che non vi incontrerete mai. La gente che nasconde la propria identità lo fa per ragioni che rendono poco saggio incontrarli.
Lo so che c’è un sacco di gente là fuori che sta ingannando i propri cari, o che è costretta a vivere profondamente nascosta. Non ci tengo a svergognarli, ma tengo all’onestà. Rendetevi conto che quelli che non possono dirvi il loro nome né darvi un numero di telefono al quale raggiungerli hanno qualche grosso problema che dovrebbero risolvere prima di impegnarsi in una relazione.
Una volta ottenuto il nome, le questioni sanitarie e quella dei limiti diventano importanti, specie se state progettando un incontro sessuale.
In realtà, comunque, i limiti sono limiti e non sono neanche lontanamente importanti quanto il fattore fiducia. Dopo tutto, stabilire dei limiti non ha molto senso se non puoi fidarti della persona che dovrebbe rispettarli. Solo perché una persona assicura di rispettare il “sano, sicuro e consensuale” non significa che poi lo faccia veramente. Conoscerli come persone è un metodo molto migliore per capire quanto affidabili siano.
Se dicono di rispettare l’SSC, chiedetegli cosa significa per loro. Il modo in cui lo spiegheranno sarà molto rivelatore.
Superate le domande facili, se pensate che la relazione possa proseguire, è il caso di pensare alle domande difficili. Conoscere i legami familiari, il reddito, la carriera, le prospettive future sia a breve che a lungo termine è importante se il rapporto non deve esaurirsi in una notte o un weekend passati insieme.
Sono d’accordo che non c'è bisogno di leggere la sua dichiarazione dei redditi prima di fare sesso, ma certamente occorre avere una qualche idea di come stanno le cose se, in quanto slave, state per decidere di affidargli/le il controllo delle vostre finanze, o, come master/mi stress, state per prendere il controllo delle sue. Spero di essermi spiegato.

5 Nessun accordo è immutabile. Questa è la parte difficile. Una volta (almeno così immaginiamo) le coppie si impegnavano “finchè morte non ci separi”.  Qualunque genealogista, comunque, potrà assicurarvi che quegli impegni finivano molto più spesso e molto più velocemente di quanto qualunque predicatore di estrema destra sarà mai disposto ad ammettere. Certamente c’erano meno divorzi 100 anni fa, ma c’erano anche molti più matrimoni conclusi da una morte precoce o dal semplice abbandono.
Le persone cambiano. Le persone cambieranno sempre. E poiché tutti cambiamo, dobbiamo essere consapevoli della necessità di ridefinire appropriatamente  le nostre relazioni. Mi piace sottolineare che questi cambiamenti possono essere per il meglio.
Scrivo questa “regola” soprattutto per coloro che pensano che quel che hanno promesso sull’onda della prima infatuazione debba durare per sempre. Non durerà, perché potrebbe non essere più la cosa giusta dopo due o tre anni. Gli/le slave che pensano di non avere più scelta una volta che hanno deciso di essere “slave” sono tristemente in errore. Ogni mattina ciascuno di noi decide come vivere quel giorno. Uno/a slave non è uno/a slave nel senso stretto del termine. Lui o lei è in una condizione di servitù volontaria. Nessuno sforzo di volontà esercitato da ambo le parti in questo tipo di relazioni potrà mai eliminare la parte volontaria della relazione.

6 Avete diritto alla parità di informazioni. Quel che un estraneo chiede a voi, avete diritto di chiederlo a lui/lei. Solo i poteri occulti del mondo vogliono controllarvi tenendovi all’oscuro. Posso garantirvi che ci sono un sacco di persone ed istituzioni che si regolano col metodo della coltivazione dei funghi (tienili all’oscuro e nutrili con merda di cavallo), ma non è questo il modo di condurre una relazione.

7 Non si può rinunciare alle proprie responsabilità personali. Non importa quanto siete sottomessi/e. Questa affermazione è sempre vera e si applica sia ai top che ai bottom. Il fatto che un top od un bottom dicano che tutto va bene non significa che sia realmente così.

8 I luoghi pubblici sono sempre raccomandabili. Fate in modo che il primo incontro con un estraneo sia protetto da una situazione pubblica. Prendete un caffè ad una stazione di servizio sull’autostrada. Offritegli un aperitivo in un bar alla moda. Parchi, librerie e centri commerciali sono posti adatti ad incontrarsi, fare conoscenza e prendersi le misure.

Sappiate che, se la vostra relazione sta per andare in porto, non c’è comunque motivo di affrettarsi. Prendete tempo, andateci piano e divertitevi. Dopo tutto, non c’è niente di male a parlare con gli sconosciuti, e nemmeno ad accettare caramelle da loro. Soltanto, usate il buon senso quando lo fate.

 



Link:

Embed HTML:


Tutti i diritti riservati - LEGAMI.ORG - Regolamento