Nick:  Password:  Ricordami: Cookies non abilitati!    Ricorda Password  REGISTRATI
Home   
BDSM   
News   
Novità   

ConCorsetto   
Gallery   
Forum   
Taccuini   
Puntine   

L'Esperto   
Pervipedia   
Interviste   
Articoli   
Poesie   
Racconti   

Regioni   
Eventi&Feste   
Inserzioni   

Sondaggi   
Links   

Help e FAQ   


Gradiva

Gradiva (titolo originale: “C'est Gradiva qui vous appelle”) è un film del 2006 tratto dall’omonimo romanzo di Wilhelm Jensen.

È un film “senza trama”, il cui racconto è dominato dall’inizio alla fine dal caos dei pensieri e dei sensi che si sovrappongono a riferimenti letterari, pittorici, filosofici e psicologici che si inseguono senza sosta. Un esperto d'arte inglese di nome John Locke si trova in Marocco per studiare il celebre Delacroix con i suoi "Carnets du Maroc". A Marrakesh viene risucchiato in un ingovernabile vortice di violenze sado-maso, sensazioni e sogni che vedono come assoluta protagonista Gradiva, una giovane e bella donna bionda modella di Delacroix e uccisa per il suo libertinaggio. Locke (cosi come lo spettatore) vede Gradiva come un'affascinante donna di mezza età (nel film il contrasto fra Gradiva “immaginata” e “gradiva “vista” dal protagonista testimonia l’illusorietà del senso visivo. Accanto all’amore libertino Locke è alle prese con l’amore puro, simboleggiato da una giovane serva che non basta a distogliere l’uomo da una irresistibile deriva verso la corruzione morale. Nel suo simbolismo il film racconta il caos degenerativo della mente umana che scivola nella violenza e negli istinti sadomasochistici presenti nell’uomo sin dalla notte dei tempi.

Regia: Alain Robbe-Grillet
Interpreti: James Wilby, Arielle Dombasle, Dany Verissimo


Ultima modifica: 09/02/2014
Hanno collaborato: slaveromano71

Link:
Embed HTML:



Tutti i diritti riservati - LEGAMI.ORG - Regolamento