Nick:  Password:  Ricordami: Cookies non abilitati!    Ricorda Password  REGISTRATI
Home   
BDSM   
News   
Novità   

ConCorsetto   
Gallery   
Forum   
Taccuini   
Puntine   

L'Esperto   
Pervipedia   
Interviste   
Articoli   
Poesie   
Racconti   

Regioni   
Eventi&Feste   
Inserzioni   

Sondaggi   
Links   

Help e FAQ   



Spirale e Fisting
Risponde: Medico
03/09/2015

Domanda
sono una switch, da qualche anno ho la spirale,
per problemi intimi, vorrei sapere se ci sono pericoli qual'ora volessi intraprendere la prova di subire fisting. Grazie e scusate per il disturbo.

Risposta
La spirale per poter essere efficace deve rimanere in sede, se viene spostata, medicata o no, rischia di non poter piu' svolgere il ruolo di IUD.
E' chiaro che con il fisting vaginale, data l'introduzione del pugno in vagina si rischia di muoverla. Il mio consiglio è di non preoccuparsi, vivere una simile esperienza in modo sereno e graduale ed eventualmente nei giorni successivi, anche in assenza di sintomi fare una ecografia transvaginale di controllo.
URL:    EMBED:



Clistere con tubo doccia - Aggiornata
Risponde: Medico
03/09/2015

Domanda
Avendo trovato questa pratica molto eccitante specie per la velocità con cui l'acqua riempie la pancia, volevo conoscerne le eventuali contrindicazioni....per ora ho provato due sole volte

Risposta
da BDSM - Guida per esploratori dell'erotismo estremo
di Ayzad
(Per sua gentile concessione)
Doccia anale - Cannula (spesso sagomata come un fallo) per clisteri da collegare direttamente all'impianto idraulico di casa. Abbastanza diffusa nel mondo Bdsm gay, è molto pericolosa per l'impossibilità di controllare bene la pressione, la quantità e la temperatura dell'acqua in ingresso.



Sia la vescica che l'ampolla rettale (e in generale l'ultima parte del colon) sono costituite da tessuto elastico, quindi non esistono quantità di liquidi inseribili standard...ma variano.
Chiaramente stressare tessuti elastici potrebbe portare all'esaurimento dell'elastanza (capacità di ritorna alle dimensioni iniziali dopo striramento) e questo potrebbe portare a problemi di funzionamento, quindi il mio consiglio è sempre lo stesso, giocare si ma in modo graduale e senza eccedere in modo che l'organismo possa abituarsi senza traumatismi permanenti.
URL:    EMBED:



Lividi
Risponde: Medico
27/08/2015

Domanda
buonasera. prima di scrivere ho controllato fra le domande precedenti se vi fosse qualcosa di specifico riguardo ai lividi. ho trovato solo di eventuali rimedi e dei danni all'adipe del seno.
quello che vorrei chiedere è, invece, se la formazione di lividi ripetuti nello stesso punto possa portare anche a danni seri. precisamente la parte colpita/interessata sono i glutei (ma il discorso credo possa essere esteso anche in generale ad altre parti del corpo) attraverso l'uso di cinte, cane, fruste, e anche con le mani. vorrei sottolineare il fatto che sono una ragazza "in carne" e che quindi di adipe ce ne è parecchio, specialmente sui fianchi.
spero di leggere una risposta esaustiva. grazie!

Risposta
Parto da una piccola precisazione: lividi/ecchimosi/ematomi possono essere definiti come sinonimi in quanto sono causati tutti da un trauma che determina la rottura di vasi sanguigni e lo stravaso di sangue nei tessuti, sangue che poi viene metabolizzato e riassorbito (motivo quest'ultimo della scala di colori che assumono viola/verde/giallo).
E' chiaro che il singolo episodio non comporta nessun tipo di problema se non il dolore alla pressione della zona.
Il traumatismo ripetuto di una stessa zona può portare anche a danni ai tessuti sottostanti la cute come ad esempio i muscoli anche se non permanenti ma comunque fastidiosi.

È scontato che se si vanno a percuotere con forza zone delicate come l'addome il rischio di lesione degli organi interni è raro ma comunque possibile!
URL:    EMBED:



Durata bondage
Risponde: Medico
30/07/2015

Domanda
Buongiorno, sono un appassionato di bondage che pratica self bondage mediante corde (di nylon o cotone). Per prudenza, ho sempre evitato di assumere posizioni particolarmente costrittive e, naturalmente, sono sempe stato molto attento alla circolazione sanguigna e a non restare legato mai più di tre ore consecutive, ma mi piacerebbe andare oltre questo limite di tempo: fino a che punto potrei spingermi in sicurezza, senza rischi per la mia incolumità e alle condizioni che ho spiegato? Grazie

Risposta
Purtroppo non esistono dati in letteratura a riguardo, e solo lei, valutando volta volta la buona irrorazione della cute, l'assenza di formicolii o di parestesie, può decidere se è il caso di continuare oppure no.
URL:    EMBED:



Depilazione e ghiandole di Bartolini
Risponde: Medico
16/07/2015

Domanda
Ho avuto una infiammazione pesante alla ghiandola di Bartolini, con ascesso di notevole dimensione. Vorrei sapere quanto la depilazione genitale è motivo di irritazione e, più in generale, quali sono le cause dell'ostruzione del dotto della ghiandola. Mi sono "salvata" con una incisione ed una cura di antibiotici, ma il ginecologo non ha escluso un possibile ritorno del problema. Grazie.

Risposta
Le ghiandole del Bartolini posso essere infiammate sia dal calore della cera che dallo strappo in sé. In letteratura scientifica non esiste un nesso causale certo tra le due cose, però è chiaro che potrebbe essere quantomeno una concausa del problema. Ovviamente deve anche esserci una predisposizione al problema.
URL:    EMBED:





Visualizzazione da 146 a 150 di 440 risposte.
Prima pagina Pagina precedente 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79  80  81  82  83  84  85  86  87  88  Pagina successiva  Ultima pagina






Tutti i diritti riservati - LEGAMI.ORG - Regolamento