Nick:  Password:  Ricordami: Cookies non abilitati!    Ricorda Password  REGISTRATI
Home   
BDSM   
News   
Novità   

ConCorsetto   
Gallery   
Forum   
Taccuini   
Puntine   

L'Esperto   
Pervipedia   
Interviste   
Articoli   
Poesie   
Racconti   

Regioni   
Eventi&Feste   
Inserzioni   

Sondaggi   
Links   

Help e FAQ   



leccare suole
Risponde: Medico
12/03/2015

Domanda
Buongiorno,

volevo sapere se leccare le suole delle scarpe usate normalmente per strada è pericoloso in genere a livello di trasmissione di malattie.

E poi in materia, mi è capitato di fare leccare le mie ad un ragazzo e poi baciarlo, ci sono rischi ?

Grazie.

Risposta
Si! Leccare suole sporche espone a rischi infettivi molto alti, la probabilità di contrarre stomatiti o gastroenterite è altissima. Se poi nel cavo orale o lungo tutto il sistema digerente presentiamo lesioni ancora aperte rischiamo di mandare i patogeni direttamente nel circolo sanguigno con il relativo rischio di sepsi generalizzata. Non per essere allarmista ma credo sia giusto conoscere i rischi ai quali si va incontro con determinate pratiche, sapendo anche che basta una volta, in cui non si mettono in atto le basilari norme igieniche, per contrarre qualche malattia e avere un ricordo spiacevole dell'esperienza!
URL:    EMBED:



Emicrania molto forte
Risponde: Medico
05/03/2015

Domanda
Ho tendenzialmente la pressione bassa e a riposo sono in bradicardia pur non essendo una super sportiva (infatti quando viaggio sui 55 battiti mi sento esausta, ma per la mia dottoressa è quasi un pregio).
Ho notato però che svariate volte dopo del sesso anale abbastanza prolungato e forzato in posizione sdraiata, mi compare un'emicrania fortissima, mi sento la testa come se "mi si spaccasse a metà". Una volta mi è successo anche quando mi ha frustato, sdraiata a terra, con i polsi e le caviglie legate.
La sensazione dura al massimo un minuto o due e solo nell'istante in cui da sdraiata mi siedo o mi alzo (quindi nel passaggio posturale).
Come mai? E' indice di qualcosa?
Premetto che sono giovane, ho una corporatura minuta e non ho mai avuto problemi di questo tipo. Grazie!

Risposta
Generalmente il passaggio dalla posizione a quella seduta o eretta determina un'abbassamento di pressione fisiologico. Considerando che tu già di norma hai una pressione bassa il tuo corpo reagisce in modo da compensare il tutto, inoltre aggiungi al quadro generale il fatto che durante pratiche simili come può essere un rapporto anale più o meno violento o una sessione a base di frustate, il corpo libera diverse molecole compresa adrenalina che generalmente è vaso costringente...quindi io non ritengo preoccupante ciò che tu mi descrivi ma è chiaro che per averne la certezza dovrei visitarti quindi se fosse possibile vai a fare visita al tuo medico per effettuare un controllo di routine e viverti il tutto in completa serenità e tranquillità!
URL:    EMBED:



Quantità di liquido per clistere
Risponde: Medico
05/03/2015

Domanda
Buongiorno, vorrei un'indicazione di massima, circa il quantitativo max di liquido che può essere somministrato in un clistere affinchè la sensazione di disagio e sofferenza sia la max possibile senza provocare danni alla slave.
Vorrei poi usare le stesse urine della slave e per raggiungere un quantitativo importante le farei accumulare nella giornata precedente alla sessione.
C'è un limite temporale entro cui le urine diventano "vecchie" e pericolose o un giorno di accumulo può andar bene? Se possibile possono essere conservate a temperatura ambiente o meglio al fresco?
Grazie

Risposta
Do per scontato che il clistere che vorrebbe eseguire sia anale...in questo caso non esiste una quantità indicativa perché ognuno di noi ha una elasticità e distensibilità differente a livello dell'ampolla rettale quindi l'unico modo è procedere con cautela e in modo graduale e in base alle sensazioni riportate dalla sua slave decidere se proseguire o fermarsi. Per la seconda parte della domanda il problema è solo quello del rischio cistite al quale può andare incontro la slave nel trattenere le urine dato che queste ultime nel loro passaggio rendono sterile l'uretra. Non credo che una volta ogni tanto crei gravi danni ma lo tenga sempre presente...non so bene a cosa le servano le urine conservate ma comunque è possibile tenendole in frigorifero.
URL:    EMBED:



Mastoplastica additiva e pratiche bdsm
Risponde: Medico
26/02/2015

Domanda
Quali pratiche evitare dopo una mastoplastica additiva, ipotizzando un anno dalla fine dell'intervento?
mi riferisco, in particolare, a legature e sospensioni, schiaffi, palpazioni "forti", uso del flogger, morsetti e pesi sui seni.
grazie

Risposta
Le protesi alle mammelle rendono i seni, già zone molto delicate normalmente, ancora più delicate sopratutto per quanto riguarda legature, aghi, sospensioni e palpamenti troppo violenti. Questo perché sono tutte pratiche che potrebbero danneggiare in modo significativo le protesi, indipendentemente da quanto è avvenuto l'intervento...per quanto riguarda invece i capezzoli non ci sono controindicazioni particolari se non il solito e mai scontato buon senso!

URL:    EMBED:



uretra
Risponde: Medico
26/02/2015

Domanda
Volevo chiedere, se si inseriscono nell'uretra quelle sonde in acciaio o silicone, ma solo per due o tre centimetri è sempre consigliata la sterilizzazione, o non è necessaria?

Ed eventualmente se la sterilizzazione non dovesse servire, al massimo quanto si può penetrare (in centimetri).

Grazie.

Risposta
L'uretra, come tutto il sistema genito/urinario è, o comunque dovrebbe essere, completamente sterile, questo è possibile grazie all'urina che nel suo passaggio rende l'ambiente ostico alla colonizzazione batterica. Quando ciò non accade ecco che si presentano patologie come uretrite/prostatite/cistite. Ovviamente negli uomini, essendo l'uretra lunga circa 20/25 cm, la risalita fino alla prostata e alla vescica è un'evenienza più rara rispetto alle donne dove l'uretra è lunga solo 2/5 cm (specifico per non dare adito a dubbi o a fraintendimenti che le donne non hanno la prostata e non possono quindi incorrere in prostatiti). Inoltre negli uomini le prostatiti sono difficilissime da mandare via dato che la prostata è definita come uno dei SANTUARI FARMACOLOGICI del nostro organismo (ovvero difficilmente i farmaci riescono a penetrare). Quindi, in considerazione di quanto detto sopra, non posso fare una stima di quanti cm non sterili di sonda si possono inserire senza incorrere in infezione, anche se remota ogni situazione simile potrebbe determinare infezioni anche importanti.
URL:    EMBED:





Visualizzazione da 186 a 190 di 440 risposte.
Prima pagina Pagina precedente 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79  80  81  82  83  84  85  86  87  88  Pagina successiva  Ultima pagina






Tutti i diritti riservati - LEGAMI.ORG - Regolamento