Nick:  Password:  Ricordami: Cookies non abilitati!    Ricorda Password  REGISTRATI
Home   
BDSM   
News   
Novità   

ConCorsetto   
Gallery   
Forum   
Taccuini   
Puntine   

L'Esperto   
Pervipedia   
Interviste   
Articoli   
Poesie   
Racconti   

Regioni   
Eventi&Feste   
Inserzioni   

Sondaggi   
Links   

Help e FAQ   



Squirting
Risponde: Medico
28/04/2011

Domanda
Buongiorno, ho da poco scoperto lo squirting, pero' gradirei avere informazioni in merito, visto che non ne so nulla, so solo che divento una fontana, (ed e' anche imbarazzante).
Squirtare ripetutamente puo' provocare infiammazioni o altro? (visto che per farlo e' come se spingessi l'utero in basso)
Il liquido che fuoriesce cos'e'? Che altro dovrei sapere?
Ringrazio per l'aiuto.

Risposta
Si dice squirting la liberazione di un liquido prodotto da piccole ghiandole (dette ghiandole di Skene) poste intorno all'uretra femminile (in corrispondenza del "punto G") che liberano il loro secreto durante gli stati di eccitazione e/o orgasmo.
Il liquido infatti non fuoriesce dala vagina ma dall'uretra, ed è simile come composizione al liquido che normalmente lubrifica la vagina stessa durante l'atto sessuale, questo comporta l'assoluta normalità dell'evento quindi lo squirtare anche ripetutamente non comporta nessun danno, come non comporta danno avere ripetuti orgasmi (anzi) il fatto è che, pare solo il 10 % delle donne possegga le ghiandole di Skene e quindi sia in grado di farlo.
URL:    EMBED:



Fisting dopo isterectomia
Risponde: Medico
21/04/2011

Domanda
salve dottore, ho 40 anni e di recente ho subito un intervento di isterectomia subtotale, conservando quindi collo dell'utero e annessi.
Il mio Padrone ama usarmi anche fistandomi e mi chiedevo se una volta rimessa sarò ancora abbastanza accogliente per praticare il fisting.

La ringrazio per la risposta che vorrà darmi.

Risposta
Il fisting interessa la vagina, mentre l'isterectomia interessa la cavità pelvica, la posizione che il collo dell'utero occupa in vagina non dovrebbe subire modifiche.

Credo che, passato il periodo di necessaria convalescenza (parla della durata di questo periodo al chirurgo che ti opererà) non dovrebbero esserci problemi di nessun tipo.

Consiglio perlatro cautela e, ovviamente, di evitare l'uso di forza eccessiva durante la pratica, si tratta comunque di un organo che ha subito un trauma importante. Il mio consiglio è sempre di usare il buonsenso.
URL:    EMBED:



Orgasmo e soffocamento
Risponde: Medico
14/04/2011

Domanda
Salve, negli ultimi tempi non riesco più ad avere una consistente erezione ed eiaculazione se non in condizione di soffocamento; desidero essere privato di ossigeno addirittura in fase di penetrazione.
Corro dei rischi in virtù del fatto che ogni volta adoro sempre arrivare al massimo delle mie capacità di trattenimento d'aria?
grazie

Risposta
Purtroppo il ripetersi di periodi di soffocamento e quindi di anossia anche poco prolungati nel tempo ha sul cervello degli esseri viventi una sorta di effetto "accumulo" che causa la perdita di neuroni, questo avviene in diverse parti del cervello, nuclei e corteccia.

Quindi ti consiglio di parlare con il tuo medico e di trovare una soluzione al problema di erezione ed eiaculazione di cui parli, ma anche di fare un controllo neurologico per evidenziare eventuali danni già provocati.
URL:    EMBED:



Ipertrofia prostatica
Risponde: Medico
01/04/2011

Domanda
Da tempo mi è stata diagnosticata un'ipertrofia prostatica che ho volutamente trascurato, perchè non voglio finire sotto i ferri ancora una volta.
Chiedo, poichè la mia padrona ama prendermi regolarmente con lo strap-on, quali controindicazioni ci siano.
Finora, è da oltre un anno che lo subisco, non ho apprezzato alcun disturbo o notate conseguenze. Tuttavia ne vorrei sapere di più. Grazie

Risposta
Non penso ci siano conseguenze all'atto in se stesso sempre che sia usato il buonsenso cioè evitare traumi e l'uso di forza eccessiva.

Le conseguenze invece possono venire dal trascurare la patologia che presenti, ti consiglio di tenerla sotto controllo con il dosaggio del PAS totale e PAS free (dal rapporto tra questi due valori già il tuo medico di base può discriminare tra forma benigna e maligna), ti consiglio inoltre di una ecografia transrettale, tutto questo andrebbe ripetuto sotto controllo clinico dell'urologo una volta l'anno.
URL:    EMBED:



Leccare l'ano
Risponde: Medico
18/03/2011

Domanda
Leccare l'ano è anti-igienico?

Risposta
Se il possessore dell'ano è una persona sana, se cura l'igiene e prima di farselo leccare si sottopone ad una accurata igiene della parte no, non è anti igienico.
E' sempre utile ricordare che il 90% del peso secco delle feci è composto da batteri ma, se l'individuo è sano, questi batteri sono quelli saprofiti, non patogeni, abitualmente residenti nell'intestino.

Di solito i batteri maggiormente presenti sono escherichia coli. Come vedi io ne parlo come di un comune germe saprofita eppure ha fatto le sue vittime, quindi non è detto.
URL:    EMBED:





Visualizzazione da 381 a 385 di 440 risposte.
Prima pagina Pagina precedente 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79  80  81  82  83  84  85  86  87  88  Pagina successiva  Ultima pagina






Tutti i diritti riservati - LEGAMI.ORG - Regolamento