Nick:  Password:  Ricordami: Cookies non abilitati!    Ricorda Password  REGISTRATI
Home   
BDSM   
News   
Novità   

ConCorsetto   
Gallery   
Forum   
Taccuini   
Puntine   

L'Esperto   
Pervipedia   
Interviste   
Articoli   
Poesie   
Racconti   

Regioni   
Eventi&Feste   
Inserzioni   

Sondaggio in corso!  Sondaggi   
Links   

Help e FAQ   



Vedere le scene a rallentatore
Risponde: Psicologo
07/04/2011

Domanda
Salve, in 2-3 occasioni mi è capitato di vedere le scene al rallentatore, durante le sessioni. Situazioni in cui ero estremamente coinvolta, al tal punto che mi sembrava di non essere più nel pieno controllo delle mie facoltà. Ad esempio il movimento di una mano, una frustata che sta per arrivare, una zip che si apre... mi sembrava di osservare il tutto attraverso un filtro rallentato. Mi chiedevo, da cosa può dipendere? C'è relazione tra questo fenomeno e l'eccitazione? Oppure è correlato a problemi che riguardano traumi psicologici anche se io avverto eccitazione? Grazie

Risposta
Probabilmente il piacere che hai riscontrato la prima volta nel vivere la sessione al rallentatore ti ha portato a ripetere l'esperienza. Se cominci, però, a viverla come un disagio e/o se noti che vi è una completa perdita del controllo, allora sarà utile parlarne con uno specialista.
URL:    EMBED:



Ipertrofia prostatica
Risponde: Medico
01/04/2011

Domanda
Da tempo mi è stata diagnosticata un'ipertrofia prostatica che ho volutamente trascurato, perchè non voglio finire sotto i ferri ancora una volta.
Chiedo, poichè la mia padrona ama prendermi regolarmente con lo strap-on, quali controindicazioni ci siano.
Finora, è da oltre un anno che lo subisco, non ho apprezzato alcun disturbo o notate conseguenze. Tuttavia ne vorrei sapere di più. Grazie

Risposta
Non penso ci siano conseguenze all'atto in se stesso sempre che sia usato il buonsenso cioè evitare traumi e l'uso di forza eccessiva.

Le conseguenze invece possono venire dal trascurare la patologia che presenti, ti consiglio di tenerla sotto controllo con il dosaggio del PAS totale e PAS free (dal rapporto tra questi due valori già il tuo medico di base può discriminare tra forma benigna e maligna), ti consiglio inoltre di una ecografia transrettale, tutto questo andrebbe ripetuto sotto controllo clinico dell'urologo una volta l'anno.
URL:    EMBED:



Alcuni chiarimenti su modalità e termini
Risponde: Psicologo
01/04/2011

Domanda
1-Spesso si dice che una parafilia non è tale se non rappresenta l'unico modo di rapportarsi. Il fare sesso pensando al bdsm ma senza passare all'atto si deve considerare altro dalla parafilia?

2-Il secondo quesito riguarda la termonologia comunemente usata per descrivere i vari atteggiamenti nell'ambito del "contenitore parafilie" ovvero sadismo masochismo ecc ecc.dove in realtà tale terminologia, a mio avviso, ha un senso se consideriamo l'azione senza considerare l'individuo mentre se teniamo conto di entrambi i partner consenzienti il male subito o agito è sempre bene per l'altro. Credo che veri sadici siano coloro che compiono crimini a sfondo sessuale dove la loro azione verso l'altro è comunque male.

3-La terza domanda discende dalla seconda, che differenza c'è a livello piscologico tra coloro che si macchiano di crimini a sfondo sessuale, e la maggior parte di noi che ricerca sempre, fortunatamente, una condivisione? Forse nel primo caso dobbiamo considerare un sadico come "personalità sadica" ed invece nella maggior parte di noi c'è solo un marginale aspetto della personalità che coinvolge la sfera sessuale?
Grazie

Risposta
1) Le parafilie possono essere fantasie, impulsi e comportamenti sessuali. Possono avere come caratteristica un disagio o una compromissione nell'area sociale e/o di funzionamento individuale, inoltre l'impossibilità di instaurare relazioni sentimentali soddisfacenti.

2-3) L'atto sadico ovviamente è ben diverso se la persona verso cui è rivolto è consenziente o no, nel secondo caso si tratta di una vera e propria violenza con un disturbo grave della personalità.
Bisogna però tener conto che nel bdsm può esserci il desiderio da parte del sadico di sperimentare cose sempre più estreme che possono arrecare danno anche ad un partner consenziente.
URL:    EMBED:



Leccare l'ano
Risponde: Medico
18/03/2011

Domanda
Leccare l'ano è anti-igienico?

Risposta
Se il possessore dell'ano è una persona sana, se cura l'igiene e prima di farselo leccare si sottopone ad una accurata igiene della parte no, non è anti igienico.
E' sempre utile ricordare che il 90% del peso secco delle feci è composto da batteri ma, se l'individuo è sano, questi batteri sono quelli saprofiti, non patogeni, abitualmente residenti nell'intestino.

Di solito i batteri maggiormente presenti sono escherichia coli. Come vedi io ne parlo come di un comune germe saprofita eppure ha fatto le sue vittime, quindi non è detto.
URL:    EMBED:



Lubrificazione
Risponde: Medico
10/03/2011

Domanda
Quale lubrificante non anestetico consigliereste per giochi anali? E quale eventuale lubricante per la vagina in caso di scarsa lubrificazione della stessa?
Grazie per le eventuali risposte.

Risposta
Per entrambi gli usi consiglio lubrificanti a base acquosa, li puoi trovare nei negozi specializzati ma anche in farmacia, ovviamente non posso fare i nomi commerciali.
URL:    EMBED:





Visualizzazione da 576 a 580 di 656 risposte.
Prima pagina Pagina precedente 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79  80  81  82  83  84  85  86  87  88  89  90  91  92  93  94  95  96  97  98  99  100  101  102  103  104  105  106  107  108  109  110  111  112  113  114  115  116  117  118  119  120  121  122  123  124  125  126  127  128  129  130  131  132  Pagina successiva  Ultima pagina






Tutti i diritti riservati - LEGAMI.ORG - Regolamento