Nick:  Password:  Ricordami: Cookies non abilitati!    Ricorda Password  REGISTRATI
Home   
BDSM   
News   
Novità   

ConCorsetto   
Gallery   
Forum   
Taccuini   
Puntine   

L'Esperto   
Pervipedia   
Interviste   
Articoli   
Poesie   
Racconti   

Regioni   
Eventi&Feste   
Inserzioni   

Sondaggi   
Links   

Help e FAQ   



Dubbi sulla relazione
Risponde: Psicologo
16/03/2017

Domanda
Da un anno sto con una splendida donna che amo per come la ho conosciuta. Forte, dolce, premurosa ma ai tempi anche insicura, rabbiosa con un ex compagno. Poi dopo un paio di mesi abbiamo fatto sesso... Bello con gusto e li ha iniziato a dare il "primo ordine" come preferenza ed era quella di non masturbarmi se non ci si vedeva. Da subito il problema non me lo sono posto perchè ci si vedeva quasi ogni giorno e bene o male ogni 2 o 3 giorni si scopava o comunque mi faceva dei lavoretti allo scopo.... Poi questi sono spariti e ci troviamo una volta la settimana... Passando il tempo, mi ha detto di essere una dominatrice nell'anima durante una pausa nel sesso e di aver piacere nell'avere l'uomo suo schiavo...
Cosa che a me non interessa! Sono attivo nelle relazioni sessuali e non. Altri piccoli comportamenti quali avermi sempre con lei o comunque impegnato quando non ero con lei ed avevo tempo libero (che per lavoro è molto risicato), ma anche l'affettuosità e l'abbracciarmi piano piano sono scomparsi e questa parte è diventata quasi a senso unico. Che abbraccia sono io, che si avvicina a letto sono io... Poi ha iniziato a farmi pressioni dicendo che avrei dovuto leccare tutto dopo aver goduto in lei o provando a passarmi dalla bocca baciandomi il mio seme. Cosa che non ho fatto e che non ho intenzione di fare. Altre uscite sono state mentre facevamo l'amore rivolte al dire che quello che io facevo a lei me lo avrebbe fatto... Mentre facevamo l'amore uscirsene con frasi tipo non sai cosa ti perdi a non farti inculare, avrei voglia di pisciarti addosso, avrei voglia di prenderti a schiaffi... Detto sempre seriamente ma per scherzo se rendo l'idea. Un'altra volta ha detto che lei è brava ad inculare, poi che ha una voglia di frustarmi... Al che ho iniziato a chierle delucidazioni su quello che vorrebbe fare quando siamo insieme e se ne è uscita con un "non te lo dico o scappi, non sei ancora abbastanza maturo". Un passo fatto è stato lo sputo in bocca mentre eravamo io sotto e lei sopra e lo ho accettato come un gioco quale era al momento... Dopo qualche tempo con varie insinuazioni di dita verso il mio culetto che sa tabù per esperienza di violenza subita da adolescente, continuando ad investigare, le ho mandato foto di situazioni per capire quali erano queste cose, dalle sculacciate, alla frusta, alla cinghia, strapon, schiaffi, sputi, ballbusting e mi ha risposto che non ha mai fatto nulla del genere solo leagato al letto e bende. Passano alcuni giorni e se ne esce con il raccontarmi che la sua fantasia sono i trans e le dico che ne ho conosciuto uno in thailandia... non ho finito dil discorso e mi ha interrotto con "ed io che mi faccio pensieri nell'incularti!". Messa sul ridere al momento. Passo successivo, chiedere incontri dopo lavoro in cui lei arriva quando vuole (dai 10 ai 20 minuti di ritardo ogni volta) e se per traffico o altro, anche un solo mio minuto vuol dire scenate!
Il suo ex di prima andava giù pesante con lei avendomi raccontato di faccia gonfia per le sberle, cinghiate per cui per giorno non poteva sedersi, a mio avviso ha delle costole rotte perchè sento i segni, fisting sicuro, money slave visto che la ha completamente lasciata senza soldi. Quello che mi ha fatto pensare a lei come schiava è un giorno sentirla parlare con un'altra donna dicendo che il suo ex l'aveva cacciata. A me aveva detto che era lei ad averlo lasciato.
Non credo abbia dimenticato il suo ex master perchè a distanza di anni ne continua a parlare con odio ma non la finisce con alcune cose che hanno in sospeso.
Ad ora sta iniziando a scrivere la parola "correggi" quando ci mandiamo sms oppure che non devo scrivere tesoro ma TESORO...
L'altra sera mi ha dato una sberla sulle chiappe mentre scopavamo e mi ha detto o ti picchio io o mi picchi tu!
Altra volta invece.... fammi male! Ha voluto sberle sulla passera...
La domanda... io amo questa donna perchè so che c'è tanto in lei come donna, come porca, come amica, come divertimento, ma questa cosa dell'essere schiavo e del voler estendere alla vita questa cosa mi sta facendo perdere la voglia di fare l'amore con lei ( e ne ha sempre voglia come me).
Come blocco questa escalation?
Io non voglio una padrona!
Grazie

Risposta
Salve, io le consiglio di parlare con la sua compagna sinceramente, dicendole che lei, nonostante l’amore che prova nei suoi confronti, non ha nessuna intenzione di essere il suo schiavo, poiché non sente che questo ruolo gli appartiene. Questa confessione forse potrebbe pregiudicare il vostro rapporto o farlo evolvere positivamente. Comunque per essere sereni in una relazione non si deve essere costretti ad interpretare ruoli che non si sentono propri.
URL:    EMBED:



Master innamorato restio
Risponde: Psicologo
09/03/2017

Domanda
Il mio ex Padrone dopo due anni di feeling cerebrale e un rapporto Bdsm/sadomaso a 360` mi confessa che si è innamorato di me (sua devotissiva slave ) e che è meglio dirsi addio . Per me un controsenso assurdo perché rapporto umano e di amore + rapporto Master/slave è il raggiungimento massimo che si possa vivere . Perché ??????

Risposta
Salve, forse il suo padrone vuole mantenere ben distinti e distanti le relazioni amorose dalle relazioni bdsm. Questione di scelte e di punti di vista differenti, non tutte le persone condividono la medesima visione dell’amore.
URL:    EMBED:



Pratiche orali lingua-ano.
Risponde: Medico
23/02/2017

Domanda
Nelle pratiche orali lingua-ano di solito si punta l'attenzione su possibili infezioni in direzione orale. Tenendo conto invece che anche la bocca è sede di numerosi batteri (qualcuno scrive che con un bacio si scambiano milioni di batteri) ... che rischi ci sono di trasmissione dalla bocca verso lo sfintere anale ? Quali tipi di batteri sono eventualemnte più pericolosi ? Si possono adottare precauzioni oltre le pellicole protettive ?
Recentemente, mi è successo di sperimentare rigonfiamento di parti della mucosa anale (solo parzialmente sul lato destro, un quarto di corona) dopo incontro ravvicinato e prolungato con la lingua della mia ancella che frequento da oltre due anni senza mai problemi ed è sicuramente persona molto attenta alle condizioni igieniche. Aggiungo che non ho mai sofferto di emorroidi o ragadi anali. Il rigonfiamento, apparso dopo circa una settimana dal contatto, era leggermente doloroso al tatto, ma non ho avuto nessun problema nella defecazione. Il rigonfiamento si è attenuato dopo 24-48 ore, ma è rimasta una sensazione di anomalia rispetto a prima. Grazie.

Risposta
Difficilmente avviene il contagio bocca-ano per il semplice fatto che l'intestino, colonizzato da vari ceppi batterici a seconda del tratto, è abituato alla presenza di germi per cui ha un sistema immunitario molto ben sviluppato.
Inoltre in bocca nonostante la presenza di una flora batterica specifica c'è la continua produzione di saliva che neutralizza la maggior parte dei comuni patogeni, detto ciò non si può azzerare completamente il rischio di trasmissione anche se nel suo caso trovo più verosimile un'altra spiegazione del fastidio riscontrato anche alla luce del dato temporale.
Trovo più verosimile la presenza di un taglio (da distinguere da una ragade o fistola anale che hanno la particolarità di non rimarginare per seconda intenzione ovvero con il semplice accostamento dei lembi ma che il più delle volte necessitano di aiuto dall'esterno come ad esempio la colla di fibrina) leggermente infiammatosi sia per la zona, continuamente sottoposta a stress, che per la carica batterica intrinseca delle feci.
URL:    EMBED:



Pissing e droghe
Risponde: Medico
16/02/2017

Domanda
Salve, desideravo sapere se la pratica del pissing attuata con partner che assume anche solo sporadicamente droghe pesanti (quali cocaina e MDMA), e le cui urine, quindi, dovrebbero contenere sostanze nocive, può comportare problemi di salute in colui che la subisce, ingerendo tali urine. Ringrazio in anticipo per la risposta.

Risposta
Per poter dare una risposta esauriente in merito dovrebbe conoscere la periodicità con le quali tali sostanze vengono assunte, la quantità di principio contenuta in ogni dose assunta e le caratteristiche delle sostanze con le quali le stesse vengono mixate o "tagliate".
In linea di principio quello che si può dire in merito è che le urine contengono di per sé gli scarti del nostro organismo e che queste sostanze vengono eliminate per la maggior parte dal rene quindi suggerirei di principio di sottoporsi a simili pratiche almeno dopo qualche settimana dall'ultima assunzione.
URL:    EMBED:



Attività sessuale
Risponde: Medico
09/02/2017

Domanda
Buongiorno, vi chiedo questo: scientificamente é quantificabile un attività sessuale regolare? Se si, quanto sarebbe per un uomo sui 40 anni ? Grazie

Risposta
il sesso è un piacere e come tale va fatto secondo le possibilità fisiche della persona.
Liberando endorfine aiuta il tono dell'umore e tiene attivo il sistema ormonale e riproduttivo.
Non esistono tabelle guida su quanto ne va fatto a seconda di età e parametri antropometrici specifici.
URL:    EMBED:





Visualizzazione da 136 a 140 di 656 risposte.
Prima pagina Pagina precedente 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79  80  81  82  83  84  85  86  87  88  89  90  91  92  93  94  95  96  97  98  99  100  101  102  103  104  105  106  107  108  109  110  111  112  113  114  115  116  117  118  119  120  121  122  123  124  125  126  127  128  129  130  131  132  Pagina successiva  Ultima pagina






Tutti i diritti riservati - LEGAMI.ORG - Regolamento