Nick:  Password:  Ricordami: Cookies non abilitati!    Ricorda Password  REGISTRATI
Home   
BDSM   
News   
Novità   

ConCorsetto   
Gallery   
Forum   
Taccuini   
Puntine   

L'Esperto   
Pervipedia   
Interviste   
Articoli   
Poesie   
Racconti   

Regioni   
Eventi&Feste   
Inserzioni   

Sondaggio in corso!  Sondaggi   
Links   

Help e FAQ   



Coronarie, stent e bdsm.
Risponde: Medico
24/11/2016

Domanda
Salve, volevo chiedere opinioni in merito al bdsm e alla mia situazione coronarica. Comprendo che ogni "situazione coronarica" fa testo a sé, però penso che qualche delucidazione, sia specifica che generica, aiuti me e chiunque ci si trovi. Sono stato sottoposto alla classica operazione (volgarmente "il palloncino") per la coronaria principale completamente chiusa (sulla quale mi hanno apposto due stent) e coronaria secondaria completamente chiusa (uno stent). Il primo generico "problema" che ovviamente si riscontra è l'uso quotidiano di medicinali come Torvast, Triatec, Lopresor, Cardioaspirina e Efient. E' difficile per un ignorante di cardiologia comprendere se l'effetto completo dell'assunzione di questi farmaci a vita possa influire su qualche pratica bdsm, a parte il NON DIMENTICARE MAI DI PRENDERNE (anche se si è legati 24/7). Inoltre ho notato che per una semplice botta contro un mobile ho avuto un livido anomalo, ampio e non circoscritto, in pratica largo circa 4 volte la parte realmente interessata dall'urto, e molto scuro: pertanto molte domande sorgono relativamente alle pratiche fisiche sadomasochistiche. Essendo però un argomento sicuramente complesso, ed essendo difficile porre la domanda al cardiologo assegnatomi, volevo provare a chiedere qui delucidazioni in merito. Anche se è da almeno un anno che non pratico, è proprio nella speranza di farlo, che vorrei anche sapere come pter vivere questa condizione ponendosi con una eventuale padrona, sia riguardo all'essere immobilizzati e "costretti", sia all'essere frustati, fustigati, ricevere mollette e via dicendo. Qualsiasi suggerimento anche su ciò che non ho menzionato è bene accetto. Grazie... di cuore.

Risposta
Il suo problema coronarico la pone direttamente nella classe dei pazienti cardiopatici e come tale sarebbe il caso evitare gli eccessi.
Quindi trovo possibile il continuare a giocare ma facendo maggiore attenzione a quelle che sono le "pratiche più estreme", giocare gradualmente e alla prima avvisaglia interrompere il tutto!
URL:    EMBED:



Borderline e Masochismo
Risponde: Psicologo
24/11/2016

Domanda
Buonasera,
volevo un ulteriore parere (non perchè cerchi una risposta accomodante) rispetto a pratiche bdsm per coloro che che sono caratterizzati da disturbi di personalità borderline.
Confrontandomi con una terapista cognitivo comportamentale è emerso che determinate pratiche sono viste nel soggetto come un "alimentare"/ "rafforzare" la patologia.

Può darmi ulteriori informazioni?

Risposta
Salve,
il disturbo borderline di personalità annovera assieme ad altre caratteristiche una forte tendenza all’impulsività . Questo può comportare condotte disfunzionali e dannose in diversi ambiti tra cui quello sessuale, quindi un masochismo patologico (inteso come disturbo parafiliaco) potrebbe essere l’espressione di una peculiarità della personalità borderline. Ma se il soggetto in questione vive la propria indole masochistica in un’ottica di gioco, all’interno del Sano, Sicuro e Consensuale (in questo caso parliamo semplicemente di parafilia, cioè fantasie e comportamenti sessuali atipici) non mi sento di affermare che questo possa alimentare e/o rafforzare la sua patologia.
Posso però dirle che un recente studio, pubblicato nel settembre 2016 ha confermato la correlazione tra il distrurbo bordeline di personalità ed il masochismo (come disturbo parafiliaco) in soggetti di sesso femminile. Confrontando 2 gruppi, ciascuno composto da 60 donne, di cui 60 con diagnosi di disturbo borderline di personalità, le altre 60 con altri disturbi di personalità, si è visto che la presenza di masochismo sessuale era 10 volte superiore nei soggetti borderline.
Per gli uomini non è dato sapere.
URL:    EMBED:



Feticismo del piede e fascite plantare
Risponde: Medico
17/11/2016

Domanda
Sono una Mistress da molti anni, è possibile che la mia fascite sia dovuta a pratiche feticiste svolte da slave nel tempo, con manipolazione errata del piede? Secondo il mio medico si. Vorrei un parere da uno specialista che è anche appassionato sul tema e che quindi conosca bene l'argomento medico e l'argomento fetish. Se si, potreste scrivere a livello medico alcune indicazioni su come deve essere manipolato un piede? O Cosa leggere in merito?? Anche l'inserimento in bocca, ho dovuto spesso riprendere degli slave o dei feticisti in genere perché chiudevano la bocca, mordendo o erano troppo forti nella pratica (si si poi li punivo, ma intanto il danno era fatto anche spiegando a monte alcune tecniche, non sempre si riesce a prevenire) Il web è pieno di film e registrazioni ma poco si dice a livello medico sul tema del piede e del feticismo. Una risposta è gradita, grazie mille per la cortese attenzione.

Risposta
Parto dal presupposto che non so che tipo di pratiche sono dediti praticare gli slaves che frequenta, detto ciò posso permettermi di dare due consigli.
Il primo è che per aggiornarsi in merito, un libro di riflessologia plantare per principianti sarebbe un ottimo inizio. Seconda poi sarebbe il caso lei consultasse un bravo ortopedico perché è vero che pratiche errate possono fare danno ma per arrivare ad una fascite devono proprio essersi impegnati a farle male o essere lei predisposta a sviluppare simili disturbi.
URL:    EMBED:



Cera e segni permanenti
Risponde: Medico
10/11/2016

Domanda
Se durante una sessione con cera, si dovessero presentare delle vesciche sul malcapitato, curate per mesi, con tutte le cure mediche del caso, ma non del tutto scomparse. Le macchie di rosa non scurissimo, rosa e non color carne, presenti ancora sulla pelle dopo mesi, possono andare via? Esistono dei rimedi efficaci, creme, interventi estetici? Spariscono col tempo? Se uno non volesse tenere i segni sulla pelle cosa deve fare in questo caso?
Grazie per la risposta

Risposta
In base all'altezza dalla quale si fa colare la cera cambia il calore che si percepisce su pelle (maggiore è la distanza candela e minore è la temperatura con la quale la goccia di cera brucerà la pelle)...
A piccole distante è chiaro che il danno è maggiore.
Le macchie rose che si vedono altro non sono che cicatrici sulla pelle, con il tempo andranno sbiadendosi però se si vuole velocizzare questo processo (premesso che non è detto spariscano del tutto) potrebbero essere utili creme per levigare le cicatrici usate anche in chirurgia e medicina estetica.
Per avere nomi in merito le conviene richiedere direttamente al farmacista.
URL:    EMBED:



Pissing da una persona in là con gli anni
Risponde: Medico
03/11/2016

Domanda
Mi chiedevo, potrebbe essere pericoloso bere urina da una persona di una certa età, in sintesi la persona più vecchia e' e più potrebbe essere pericoloso, o l'età non influisce per niente? Tenendo conto che la persona sia sana. Grazie.

Risposta
Se la persona è in salute e non prende medicinali non importa nulla l'età, questo perché se l'organismo è in salute funziona bene, l'unico rischio è solo quello eventuale di urine concentrate.
URL:    EMBED:





Visualizzazione da 151 a 155 di 656 risposte.
Prima pagina Pagina precedente 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79  80  81  82  83  84  85  86  87  88  89  90  91  92  93  94  95  96  97  98  99  100  101  102  103  104  105  106  107  108  109  110  111  112  113  114  115  116  117  118  119  120  121  122  123  124  125  126  127  128  129  130  131  132  Pagina successiva  Ultima pagina






Tutti i diritti riservati - LEGAMI.ORG - Regolamento