Nick:  Password:  Ricordami: Cookies non abilitati!    Ricorda Password  REGISTRATI
Home   
BDSM   
News   
Novità   

ConCorsetto   
Gallery   
Forum   
Taccuini   
Puntine   

L'Esperto   
Pervipedia   
Interviste   
Articoli   
Poesie   
Racconti   

Regioni   
Eventi&Feste   
Inserzioni   

Sondaggi   
Links   

Help e FAQ   



Rapporti anali e prostata
Risponde: Medico
13/01/2011

Domanda
Il rapporto anale tra uomini o lo strap-on possono danneggiare la prostata?
Se un uomo ha rapporti anali passivi, in caso di visita alla prostata, il medico se ne accorge?
Grazie

Risposta
Non risultano evidenze di lesioni riportate a seguito di rapporti anali passivi, mentre ci sono per traumi ripetuti, come nel caso di sport violenti, che possano interessare questa parte anatomica.
Tutto dipende, ovviamente, da quanto il trauma è importante e dal fatto che venga ripetuto.

Anche l'uso corretto dello strap-on, non dovrebbe causare danni, ovviamente non sono disponibili studi al riguardo.

No, il medico non si accorge dalla visita prostatica se hai avuto rapporti anali passivi, sempre se non ci sono stati traumi importanti.
URL:    EMBED:



Micosi ai piedi
Risponde: Medico
13/01/2011

Domanda
Circa 3 mesi fa feci il gel alle unghie dei piedi.
Dopo un ritocco, sono andata dall'estetista per rifare tutto completamente e, quando ha tolto il gel e lo smalto, una micosi mi aveva praticamente distrutto l'unghia dell'alluce.

La domanda è: ci sono rischi per lo schiavo che mi ha leccato i piedi?
Se sì, cosa devo dirgli di fare?
Altra cosa: scarpe e sandali che ho usato in questo periodo sono diventati anch'essi portatori di batteri? E se sì, che devo fare? Possibilmente senza distruggere le scarpe?

Risposta
Le onicomicosi sono infezioni da miceti (non batteri), microrganismi che attaccano la cheratina dell'unghia, quindi non infettano nè le mucose (il tuo schiavo non corre rischi) nè la pelle delle tue calzature, quindi stai tranquilla.

Un consiglio è quello di limitare, se possibile, l'uso del gel sulle unghie, in quanto non lasciando respirare l'unghia non può farle bene.
URL:    EMBED:



Dolori al basso ventre e all'ano
Risponde: Medico
13/01/2011

Domanda
Salve, quasi ogni volta che faccio sesso, ad un certo punto mi prende un dolore lancinante all'altezza dell'ovaia sx che mi dà la sensazione di una lama conficcata, dalla suddetta all'ano.
Vorrei sapere se è possibile che il "su e giù" mi provochi un "effetto pompa della bicicletta" perchè a volte ho la sensazione di venire gonfiata da questo movimento. Può essere?

Se si, cosa posso fare per evitare questo supplizio? In cosa sbaglio? Io tendo a spingere, può essere che chi tende ad entrare faccia entrare dell'aria? Come faccio a bilanciare l'aria che entra con quella da spingere fuori?
E soprattutto, come si fa? Grazie

Risposta
Più che un problema di aria mi sembra possa trattarsi di una forma di infiammazione, ti consiglio di parlarne con il tuo ginecologo.
URL:    EMBED:



Essere borderline
Risponde: Psicologo
13/01/2011

Domanda
Ho fatto un test intitolato "di quale disturbo soffri" e mi è uscito che sono borderline.

Mi chiedo in sostanza, al di là delle definizioni wikipediane, cosa voglia dire essere borderline con degli esempi concreti.

Risposta
Il disturbo di personalità borderline è ancora oggi oggetto di molte controversie.
Alcune caratteristiche che portano alla diagnosi di disturbo borderline sono: paura di essere abbandonati, rapide oscillazioni del tono dell'umore, sentimenti di vuoto interiore, idee ricorrenti di suicidio, sensazione di sofferenza senza fine, oscillazione tra l'evitamento di un conflitto e lo scontro violento.
Il paziente borderline spesso pensa di non potercela fare e vive un senso di angoscia profondo.
URL:    EMBED:



Dilatazione anale
Risponde: Medico
06/01/2011

Domanda
Una pratica che mi piace molto é la dilatazione anale.
Anche alla mia padrona piace molto giocare con il mio ano, tanto che a volte mi fa tenere inserito un dildo (6cm di diametro nel punto più largo) anche tutta una notte. Attualmente trovo il mio ano molto più elastico e, mi sembra, che quando lo contraggo faccia meno forza di prima.

Vorrei sapere informazioni sul prolasso anale: se continuo con queste dimensioni lo rischio?
C'è una dimensione più o meno conosciuta che lo possa provocare?
Fino a che limite ci si può spingere senza correre rischi?

Risposta
Si parla di prolasso rettale quando la parete del retto protrude (esce) attraverso l'orifizio anale.

Può essere parziale quando la sola tunica mucosa (il rivestimento interno del viscere) fa sporgenza solitamente per 2-3 cm, si osserva comunemente nel bambino.

Il prolasso è invece completo quando tutte e tre le tuniche del retto escono attraverso l'ano e di questi possono riconoscersi due varietà: prolasso sia del retto che dell'ano o del solo retto.
Nell'adulto esistono due condizioni predisponenti:
a) l'abnorme mobilità dell'ampolla rettale per l'insufficienza degli apparati di sostegno e sospensione
b) l'eccessiva profondità della tasca peritoneale (che delimita rispettivamente il cavo rettovescicale nel maschio e il cavo rettouterino nella femmina).
A questi si associa l'aumento della pressione addominale soprattutto se aggravati da sforzi come nella tosse e nella stipsi, ma quest'ultimo fattore di per se non è sufficiente a produrre prolasso se manca la debolezza dei tessuti.
Tutto questo per dire che, se si procede con gradualità, costanza e senza sforzare lo sfintere si possono raggiungere intrusioni anche notevoli senza provocare danni.
Se si evitano traumi si possono mantenere elasticità dei tessuti ed evitare l'incontinenza per dilatazioni anche importanti.
Per quanto detto sopra capirai che non è possibile dare un limite che non sia quello del buon senso e dalla personale capacità.
URL:    EMBED:





Visualizzazione da 611 a 615 di 656 risposte.
Prima pagina Pagina precedente 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79  80  81  82  83  84  85  86  87  88  89  90  91  92  93  94  95  96  97  98  99  100  101  102  103  104  105  106  107  108  109  110  111  112  113  114  115  116  117  118  119  120  121  122  123  124  125  126  127  128  129  130  131  132  Pagina successiva  Ultima pagina






Tutti i diritti riservati - LEGAMI.ORG - Regolamento