Nick:  Password:  Ricordami: Cookies non abilitati!    Ricorda Password  REGISTRATI
Home   
BDSM   
News   
Novità   

ConCorsetto   
Gallery   
Forum   
Taccuini   
Puntine   

L'Esperto   
Pervipedia   
Interviste   
Articoli   
Poesie   
Racconti   

Regioni   
Eventi&Feste   
Inserzioni   

Sondaggio in corso!  Sondaggi   
Links   

Help e FAQ   



Iniezioni saline
Risponde: Medico
30/12/2010

Domanda
Mi chiedevo fino a che punto ed in quale quantità si possano praticare iniezioni saline nel corpo di uno slave, in particolare nell'apparato genitale.

Risposta
L'iniezione di soluzione salina (solo soluzione fisiologica) si chiama infusione, va fatta seguendo la massima igiene e sterilità della cute e dell'attrezzatura, usando guanti, aghi e siringhe sterili e monouso, disinfettanti e soluzione fisiologica sterile venduta in farmacia.

La cute riesce a contenere quantità diverse di soluzione a seconda dei punti interessati.
E' necessario procedere con lentezza per non causare compressione o lesione delle strutture interne e per consentire agli strati interessati di "accogliere" il liquido iniettato.

La zona delle piccole labbra e della clitoride può accogliere fino a 10-15 ml di soluzione salina un pò di più se infondiamo nelle grandi labbra (circa 20 ml).

La mammella femminile può accogliere fino a 200 ml ma in diversi punti di iniezione; la mammella maschile invece, può accogliere fino a massimo 100 ml. E' imperativo evitare la zona della ghiandola mammaria ed il capezzolo, per evitare danni (alla struttura ghiandolare e dei dotti galattofori) questo non solo nella femmina, ma anche nel maschio.

Si possono infine infondere fino a 500 ml di liquido nella sacca scrotale facendo attenzione a non interessare i testicoli, che non devono essere punti per nessun motivo.

I tempi di riassorbimento sono variabili a seconda della quantità di liquido: da alcune ore per quanto riguarda infusioni in zone tipo genitali femminili ad alcuni giorni per quantità più rilevanti se si infonde nello scroto
o la mammella.
URL:    EMBED:



Aneurisma e rapporti sessuali
Risponde: Cardiologo
30/12/2010

Domanda
Salve Cardiologo,
le pongo questa domanda, io ho un piccolo aneurisma vicino al cuore, mi devo preoccupare?
Con questo aneurisma è possibile fare sesso?


Risposta
Per rispondere in maniera adeguata a domande di questo genere occorrono maggiori dettagli.

In questo caso servirebbe sapere:

1. dov' è l' aneurisma? aorta ascendente, aorta addominale? coronaria? aneurisma del setto interatriale? Aneurisma ventricolare?
2. piccolo? quanto?

URL:    EMBED:



BDSM e carriera
Risponde: Avvocato
30/12/2010

Domanda
Sento spesso dire da molte persone che non vogliono assolutamente far sapere in giro delle loro passioni, perchè se la cosa si sapesse ci sarebbero serie ripercussioni sul posto di lavoro.
Sono paure fondate? Cioè, a parte quello che potrebbero pensarne i colleghi, ci sono rischi di perdere un lavoro per ciò che si fa a letto tra adulti consenzienti?

Risposta
La domanda non mi sembra posta correttamente, in quanto strettamente connessa per molti versi all'attività svolta.

Non esiste teoricamente sanzione in ordine agli orientamenti sessuali, ma mi pare evidente che per alcune professioni ci sarebbero risvolti di notevole peso nel caso si desse pubblicità a certe inclinazioni.

Cerchererò di esemplificare la faccenda: se si svolge un'attività come maestro o professore, mi pare evidente che una complicazione potrebbe crearsi, non fosse altro sotto il profilo della protesta di eventuali genitori.

Del pari in una libera professione (che talvolta impegna ad una condotta "specchiatissima ed illibata") più che una censura varrebbe il discredito.

Gli stessi dipendenti statali, pur tutelati da uno statuto, potrebbero trovarsi a subire forme diverse di vessazione.

Se occorre una risposta più attinente,occorre conoscere dettagli in ordine alla attività svolta.
URL:    EMBED:



Precauzioni nei rapporti anali
Risponde: Medico
19/12/2010

Domanda
Salve, ho una minima esperienza nei rapporti anali per i quali non ho mai adottato particolari precauzioni nè mi sono preoccupata di eventuali repentini passaggi a rapporti vaginali.

Ciò non mi ha mai dato conseguenze di alcun genere, però volendo praticare maggiormente questo genere di rapporti, mi chiedo se non sia opportuno avere delle cautele.

Premesso che nè io nè il mio partner amiamo il profilattico, mi domandavo se sia opportuno un preventivo lavaggio con un enteroclisma.

Qualora lo fosse vorrei sapere con quali prodotti sia consigliabile eseguirlo per evitare di avere irritazioni o altri spiacevoli effetti collaterali.
Grazie.

Risposta
Certamente il preventivo lavaggio con uno o più enteroclismi riduce la possibilità di trasportare germi dal retto alla vagina e così di ridurre la possibilità di infezioni.

Consiglio di procedere almeno dalla sera precedente all'incontro con 1,5 - 2 litri di acqua tiepida a cui puoi aggiungere due cucchiaini da tè di sale da cucina, sconsiglio di usare alcun tipo di detergente in quanto la mucosa intestinale è in grado di assorbire le sostanze disciolte, ed inoltre l'acqua è del tutto sufficiente a detergere la parte.

Fai il clistere anche la mattina seguente e...buon divertimento!
URL:    EMBED:



Parafilia da curare
Risponde: Psicologo
08/12/2010

Domanda
Sono una schiava. Lo psicologo parla del mio essere schiava come di una parafilia.
Dice che soffro di una parafilia e che il brutto è che chi ne soffre pensa di non soffrirne, perché le parafilie sono autoreferenziali e provocano piacere.
Essere slave è una cosa da curare? Insomma non ha detto proprio che sono malata, ma siccome da quando ho scoperto il Bdsm non riesco più ad avere orgasmi in situazioni o con fantasie vanilla dice che la cosa non va proprio bene.
Mi devo preoccupare? Oppure si tratta di un pregiudizio diffuso? Mi fido del mio psicologo ma allo stesso tempo non sento di avere un problema. Che dovrei pensare?

Risposta
Ciao, da un punto di vista tecnico, il tuo psicologo dice una cosa giusta. Si parla di parafilia quando l'unico modo di provare piacere sessuale è legato ad una certa condotta, nel tuo caso una forma di masochismo.
Credo anche che, se vivi bene la tua condizione, non ci sia nulla da curare, ad esempio se non hai sensi di colpa per quello che fai. Ognuno di noi convive con le proprie nevrosi, alcuni anche con problemi ben più seri, l'importante è affrontarli se cominciano a pesarci.
URL:    EMBED:





Visualizzazione da 621 a 625 di 656 risposte.
Prima pagina Pagina precedente 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79  80  81  82  83  84  85  86  87  88  89  90  91  92  93  94  95  96  97  98  99  100  101  102  103  104  105  106  107  108  109  110  111  112  113  114  115  116  117  118  119  120  121  122  123  124  125  126  127  128  129  130  131  132  Pagina successiva  Ultima pagina






Tutti i diritti riservati - LEGAMI.ORG - Regolamento